classe_scolastica_in_visitaUna bella soddisfazione vincere il Premio Andersen 2018, nella sezione riservata alle biblioteche per ragazzi grazie al progetto (e alla pratica) di un “punto-prestito” provvisorio, che più temporaneo non poteva essere immaginato fin dal nome “Nel frattempo”.
Accade a Città di Castello dove è stato spostato il servizio prestito nell’antico palazzo del Podestà in attesa del completamento della nuova sede della biblioteca comunale, ovvero Palazzo Vitelli a San Giacomo, in ristrutturazione da una decina d’anni con i fondi del terremoto del 1997.
Una soluzione che ha fatto di “una situazione di oggettiva instabilità e precarietà di strutture e prospettive” un punto di svolta, grazie anche al personale che ha affrontato creativamente i problemi logistici e organizzativi: basta dare un occhiata agli spazi con i libri-giochi resi a misura di bambino-a con qualche accorgimento oppure mettere piede nella stanza studio silenziosissima. “Nel frattempo” è diventato così  un punto di riferimento per la comunità: è nel cuore della città dove si va anche a passeggio, facilmente accessibile, collocato a piano terra, abbellito di opere create da artisti locali, dotato di un totem per il prestito “autogestito”, con il wi-fi disponibile.
Spazi dove si possono anche organizzare incontri di presentazione. Se a tutto questo si aggiunge la capacità di accoglienza da parte del personale si può capire perché quella soluzione “provvisoria” potrebbe sopravvivere alla sistemazione definitiva, attesa ormai da tre anni.
Era infatti la tarda primavera del 2015 quando il servizio ha dovuto lasciare l’edificio (di proprietà provinciale) annesso al liceo classico che ne ha richiesto l’utilizzazione: l’apertura è scattata il 25 ottobre.
Da quel momento in poi ha operato con un orario settimanale diversificato tra periodo invernale (39 ore settimanale compresa la domenica) e periodo estivo (28 ore settimanali): due persone per il prestito, una per il servizio in generale che, nel 2017, hanno seguito 17.264 utenti e dato in prestito 8258 libri.
Il premio Andersen ha portato “Nel frattempo” anche alla ribalta mediatica: ne hanno parlato RaiRadio3 (Fahrenheit del 29 maggio 2018), il Tgr  Umbria, Ttv…
“Nel frattempo” va considerata la materializzazione in Alta Valle del Tevere quello che potrebbe venir definito lo “spirito di Lankes”.
David Lankes, invitato in Umbria dal Servizio biblioteche della Regione Umbria per un seminario dal titolo “The Library: The System of Systems – Community and Knowledge: Participatory Strategies to Promote Change” considera “incaricate di una missione” le persone che lavorano nelle biblioteche. Queste vanno considerare laboratori per la coltivazione di tutti i tipi di “lievito culturale”, indispensabile perché le comunità – piccole o grandi che siano – siano capaci di prendere le decisioni più intelligenti per il loro futuro.
La biblioteca tifernate per il Maggio dei Libri 2013 aveva ricevuto un riconoscimento ministeriale per il progetto “la Biblioteca va al mercato”.

Pubblicato il 5 giugno 2018